Archivi del mese :

Febbraio 2021

MARKETING INTELLIGENCE

MARKETING INTELLIGENCE 850 478 angela d

MARKETING INTELLIGENCE
Cos’è la Marketing Intelligence, cosa si deve fare e perché è indispensabile per il successo delle imprese?


In un momento economico e sociale come questo diventa importante, diremmo anche vitale, riuscire a conoscere e ad usare gli strumenti che riteniamo più adeguati a soddisfare le nostre richieste e quelle dei nostri clienti.

Quando parliamo di MI facciamo riferimento a tutte quelle attività volte a raccogliere e analizzare dati e informazioni per comprendere meglio i fenomeni sociali, economici, tecnologici, oltre che il mercato, i competitor diretti e indiretti, le caratteristiche, i bisogni e i comportamenti dei clienti.

Nella Marketing Intelligence l’analisi dei dati consente di generare informazioni che, opportunamente processate, forniscono intelligenza alle attività di pianificazione, definizione delle policy e alle decisioni. Possiamo in questo modo definire e gestire in tempo reale le aspettative dei clienti, mettere in correlazione i dati con i singoli consumatori e prevedere il comportamento di questi ultimi in base a un’analisi dettagliata di ciò che hanno fatto in passato. Il coinvolgimento sarà quindi mirato e molto più elevato e l’esperienza complessiva ne beneficerà. Raggiungere questo risultato è particolarmente importante nelle prime interazioni: il 49% dei clienti, infatti, dichiara di non rivolgersi più a un’azienda che non ha soddisfatto – o superato – le proprie aspettative.

Quali sono le fasi della Marketing Intelligence? Essenzialmente tre!

Fase 1: Integrazione e gestione dei dati
Fase 2: Analisi e ottimizzazione dei dati
Fase 3: Allineamento e collaborazione

La Marketing Intelligence può essere utilizzata per facilitare qualsiasi tipo di decisione aziendale. Da qui la necessità di adottare questo asset strategico all’interno del proprio lavoro.

SE HAI BISOGNO DI NOI, SCRIVICI!

PERCHE’ INTERNAZIONALIZZARE?

PERCHE’ INTERNAZIONALIZZARE? 850 478 angela d

Perché è importante puntare sull’internazionalizzazione?
Con una domanda interna stagnante e un’economia che stenta a decollare, soprattutto in un momento come quello che stiamo vivendo, per le aziende diventa importante attuare un processo di internazionalizzazione e dunque trovare nuovi mercati dove vendere i propri prodotti e trovare materie prime a costi più accessibili.

Iniziare un processo d’internazionalizzazione, però, non implica semplicemente vendere all’estero o spostare la sede operativa.
L’internazionalizzazione delle PMI è un processo complesso, che prevede varie fasi da rispettare e dei requisiti da avere.
Occorre innanzitutto cambiare il punto di vista e l’approccio produttivo: invece che focalizzare il proprio sguardo su un ristretto territorio geografico, si espande la visuale e si analizza il mercato nel suo complesso.
I motivi che spingono un’impresa a operare oltre i confini nazionali sono essenzialmente 4:

  • Ridurre i costi,
  • Aumentare i guadagni,
  • Incrementare l’appeal del proprio marchio, con ricadute positive sulla reputazione aziendale,
  • Aumentare il ciclo di vita dei propri prodotti.

Questi obiettivi possono essere raggiunti sulla base di condizioni ben precise.
Buona stabilità economica, risorse da investire (non solo economiche ma anche persone competenti, strumenti adeguati, tempo ed energie), analisi e strategia. Prima di lanciare un prodotto all’estero bisogna infatti studiare attentamente il mercato di riferimento. L’analisi dei competitor e del target di riferimento è un passo fondamentale per capire se i prezzi dei propri prodotti possono avere la meglio.
L’internazionalizzazione porta una ventata di innovazione, cambiamento e voglia di mettersi in gioco, che possono davvero dare una spinta in avanti anche a una piccola azienda.

SCOPRI DI PIU’ inviandoci una mail a ce@cogent.it

 

 

    Il nostro sito Web utilizza i cookie, principalmente da servizi di terze parti. Definisci le tue preferenze sulla privacy e / o accetta il nostro utilizzo dei cookie.